Sale nero e sale rosa dell’Himalaya

con Nessun commento

Sale dell'Himalaya

Sale rosa dell’Himalaya

 

Il sale dell’Himalaya è un sale roccioso che si ricava da una miniera del Punjab, regione del Pakistan. Conosciuto come “oro bianco”, il sale di cristallo dell’Himalaya contiene gli stessi 84 minerali ed elementi che costituiscono il corpo umano.

 

Il suo colore rosa è dovuto alla presenza di ossido di ferro. Il sale dell’Himalaya è composto all’85.62% da cloruro di sodio e il restante 14.38% da tracce di altri minerali, tra cui: solfato, magnesio, calcio, potassio, bicarbonato, bromo, boro, stronzio e fluoro.

 

Questo tipo di sale è maturato per più di 250 milioni di anni sotto l’intensa pressione tettonica, che ha contribuito a mantenerlo in un ambiente totalmente totale privo di tossine e impurità.

 

Sebbene i sali rosa derivino dalle montagne, tecnicamente essi sono considerabili anche come sali marini. Tutti i sali derivano dall’oceano o dai laghi di acqua salata. Nonostante ciò, il sale dell’Himalaya è ritenuto il sale marino più puro, siccome non viene intaccato da tossine e sostanze inquinanti, a differenza di altri sali dell’oceano. Sfortunatamente, il sale marino sta diventando sempre più trattato e i nostri mari sono ogni anno più inquinati.

 

Potenziali benefici per la salute del sale dell’Himalaya:

  • Regola i livelli di acqua nel nostro corpo.
  • Favorisce l’equilibrio stabile del ph nelle cellule, incluso nel cervello.
  • Favorisce un eccellente contenuto di zuccheri nel sangue.
  • Aiuta a ridurre i sintomi dell’invecchiamento.
  • Promuove la creazione di energia cellulare.
  • Incentiva la capacità di assimilazione degli elementi nutritivi, all’interno del tratto intestinale.
  • Aiuta la salute vascolare.
  • Supporta delle sane condizioni respiratorie, abbassando l’incidenza di problemi come la sinusite e promuovendo una complessiva salute sinusale.
  • Riduce i crampi.
  • Aumenta la forza delle ossa.
  • Favorisce un sonno sano in modo naturale.

 

In cucina:

  • Utilizzate il sale rosa dell’Himalaya come sostituto del vostro normale sale da tavolo o sale marino.

 

 

Sale nero dell’Himalaya

 

Il sale nero dell’Himalaya, chiamato anche Kala Namak o sale nero indiano, è un sale roccioso indiano di origine vulcanica. Il cosiddetto “sale nero” ha in realtà una colorazione grigio rosata, dovuta alla presenza di ferro e altri minerali. Contiene tracce di impurità di solfati, solfuri, ferro e magnesio che influenzano il colore, il sapore e l’odore del sale.

 

Il sale nero dell’Himalaya è quello che si trova sempre nelle ricette vegane. E’ molto saporito ed è spesso usato nei piatti che non contengono uova, in modo da dare un aroma che comunque si avvicini a quello delle uova mancanti. Ha, in effetti, un odore e un sapore molto distintivi. I composti sulfurei fanno sì che il sale sappia (sia come sapore che come odore) di tuorlo di uovo sodo, ma l’odore diventa evidente solo quando lo si aggiunge ai cibi. E’ un odore molto forte, ma poi tende a scomparire e il piatto finale non saprà assolutamente di uovo.

 

Il sale nero dell’Himalaya è anche stato utilizzato come medicina ayurvedica, poichè si pensava che potesse essere terapeutico. Si considera che sia una spezia rinfrescante ed è utilizzato come lassativo. Inoltre, aiuta i problemi di digestione, la vista scarsa e l’isteria.

 

Generalmente il sale nero contiene meno sodio del sale da tavolo, perciò può essere consumato dalle persone con un’alta pressione sanguigna o che seguono diete a basso contenuto di sale.

 

In cucina:

  • I vegani apprezzano il sale nero, perchè aggiunge l’odore e l’aroma di uova a piatti senza uova. Il tofu strapazzato potrà ricordarvi veramente le uova strapazzate, se vi aggiungete sale nero.
  • E’ considerato come una spezia rinfrescante, perciò può essere aggiunto alle bevande estive.
  • Può essere usato come lievito e, se ne aggiungerete un pizzico sui popcorn o sulle patatine al cavolo (Kale chips), otterrete un aroma unico e saporito.

 

Fonti:

https://en.wikipedia.org/wiki/Himalayan_salt
http://www.globalhealingcenter.com/natural-health/himalayan-crystal-salt-benefits/
http://fitlife.tv/10-amazing-benefits-of-pink-himalayan-salt/
https://www.sciencebasedmedicine.org/pass-the-salt-but-not-that-pink-himalayan-stuff/
https://www.yahoo.com/beauty/does-himalayan-pink-salt-hold-up-to-the-healthy-116323252232.html
http://www.collective-evolution.com/2014/02/19/the-amazing-benefits-of-himalayan-pink-salt/
http://www.onegreenplanet.org/vegan-food/everything-you-need-to-about-black-salt/
http://www.livestrong.com/article/557587-what-are-the-health-benefits-of-indian-black-salt/
http://www.ba-bamail.com/content.aspx?emailid=17802
http://mavcure.com/health-benefits-uses-of-black-salt/

 

 

 

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese