Le ‘spezie dell’Inverno’ – 1: Cannella e noce moscata

con Nessun commento

Cannella, noce moscata

Cannella:

 

Il gusto fragrante, dolce e caldo di cannella sebbene disponibile tutto l’anno, è una spezia ideale da utilizzare durante i mesi invernali.

La cannella ha una lunga storia sia come spezia che come medicina, è stata utilizzata in molte culture per il trattamento di una serie di disturbi di salute come la diarrea, l’artrite, crampi mestruali, mestruazioni pesanti, raffreddori, influenza, e problemi digestivi.

 

La cannella aiuta e aumenta l’attività del cervello. Aiuta a rimuovere la tensione nervosa e la perdita della memoria.

La cannella aiuta anche a controllare lo zucchero nel sangue, infatti i diabetici la trovano molto utile perché li aiuta ad utilizzare meno insulina. E ‘anche molto efficace per indigestione, nausea, vomito, disturbi di stomaco, diarrea e flatulenza.

 

La cannella è una fonte eccellente di manganese, ha un alto contenuto di fibre ed è una buona fonte di ferro e calcio. L’olio di cannella ha un forte effetto disinfettante e stimola il cuore e la circolazione del sangue e aiuta a rimuovere la rigidità dei muscoli e delle articolazioni.

 

È la corteccia marrone dell’albero di cannella, che è disponibile nella sua forma tubolare essiccata o come polvere macinata. Vi consiglio di integrarla nei vostri pasti, non solo nel vostro caffè! Aggiungete un pizzico di cannella al porridge (farinata d’avena) calda. È inoltre possibile utilizzare la cannella in cubetti di ghiaccio per aggiungere la scorza e il profumo nell’acqua o nel vostro cocktail. Stagionate l’arrosto o la frutta grigliata, il cavolfiore arrostito o le patate dolci con un pizzico di cannella.

 

 

Noce moscata:

 

Il seme marrone duro dell’albero di noce moscata (un sempreverde tropicale) ha un sapore dolce caldo, speziato. La mace è la membrana di pizzo secco intorno il seme di noce moscata.

La noce moscata ha una lunga lista di benefici per la salute, come la sua capacità di alleviare il dolore, calmare l’indigestione, rafforzare la funzione cognitiva, disintossicare il corpo, aumentare la salute della pelle, alleviare condizioni orali, ridurre insonnia, aumentare la funzione del sistema immunitario, prevenire la leucemia, e migliorare la circolazione del sangue.

E’ ricca di fibra alimentare, manganese, tiamina, vitamina B6, acido folico e magnesio. Per generazioni, la noce moscata è stato raccomandato come un rimedio casalingo per l’insonnia.

 

Un pizzico di noce moscata aggiunge aroma e migliora il gusto dei cibi. Ha un sapore aromatico, caldo, leggermente amaro e si abbina bene con broccoli, cavoli, carote, cavolfiore o patata dolce, ma va bene con pollame, pesce o qualsiasi ripieno.

Se riscaldata, perde il suo sapore, quindi aggiungetela al cibo solo alla fine della cottura.

 

Fate attenzione! Per la cottura è necessario solo una piccola quantità di noce moscata, quindi è quasi impossibile abusarne, ma va detto che l’uso eccessivo di noce moscata ha effetti tossici e provoca palpitazioni, sudorazione, allucinazioni e altri disagi. Quindi utilizzate questa spezia con moderazione!

 

 

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese